I misteri di Alleghe

Quando si parla dei misteri di Alleghe ci si riferisce a una serie di omicidi avvenuti tra il 1933 e il 1946 nel paesino di Alleghe.Il 9 maggio 1933 venne ritrovato senza vita il corpo di Emma di Ventura, la ragazza lavorava come cameriera nell’albergo di Alleghe. Gli inquirenti pensarono a un caso di suicidio,Continua a leggere “I misteri di Alleghe”

Luis Alfredo Garavito: la “bestia” che terrorizzò la Colombia.

Luis Alfredo Garavito, è ricordato come “la bestia che terrorizzò la Colombia”, perché molestò ed uccise con freddezza circa 200 adolescenti tra gli 8 e i 12 anni di età. Luis, primogenito di 7 figli, ebbe un’infanzia molto difficile: il padre era una persona molto violenta, maltrattava i suoi figli per ogni minima questione, mentreContinua a leggere “Luis Alfredo Garavito: la “bestia” che terrorizzò la Colombia.”

Cecil Hotel. L’inquietante storia dell’hotel divenuto famoso per le numerose morti avvenute al suo interno.

Il Cecil Hotel a Los Angeles è famoso per essere l’hotel in cui si sono verificate più morti in assoluto.Il caso più celebre avvenuto nell’Hotel è quello che riguarda Elisa Lam.Il 26 gennaio 2013 Elisa Lam si recò al Cecil Hotel dove prese in affitto una stanza per cinque giorni. Il giorno in cui avrebbeContinua a leggere “Cecil Hotel. L’inquietante storia dell’hotel divenuto famoso per le numerose morti avvenute al suo interno.”

Peter Gerald Scully: il mostro pedofilo del dark web

Peter Gerald Scully è un pedofilo, torturatore e stupratore seriale di origini australiane. Sebbene sia stato riconosciuto colpevole dello stupro di 5 minori, si stima che i numeri della sua carriera criminale siano molto più alti. Nato a Melbourne, Australia nel 1963, Scully condusse una vita apparentemente normale e senza destare particolari sospetti, tant’è cheContinua a leggere “Peter Gerald Scully: il mostro pedofilo del dark web”

Peter Nirsch: la storia del serial killer cannibale dei feti

Peter Nirsch è stato un serial killer tedesco che tra il 1575 e il 1581 in Germania, Repubblica Ceca, Boemia e Austria ha lasciato dietro sé una lunga scia di sangue. Nirsch confessò, seppur sotto tortura, ben 520 omicidi. Della vita di Nirsch prima del suo arrivo in Franconia, con la moglie in dolce attesaContinua a leggere “Peter Nirsch: la storia del serial killer cannibale dei feti”

Oba Chandler: la storia del killer “innocente”

Oba Chandler fu un killer statunitense che nel 1989 venne accusato di aver ucciso a sangue freddo 3 donne, una madre assieme alle sue due figlie adolescenti. Sebbene le prove contro di lui fossero schiaccianti, Chandler non smise mai di dichiararsi estraneo ai fatti, tant’è che le sue ultime parole prima dell’esecuzione furono “oggi uccideteContinua a leggere “Oba Chandler: la storia del killer “innocente””

Antropofagia: atti cannibalici connaturati negli esseri umani

“L’impulso di uccidere è connaturato nell’uomo come animale carnivoro. Non ha a che fare con l’istruzione o con il grado di civiltà di una società ed è presente, almeno a livello immaginativo, in ciascuno di noi. Ciò suggerisce che sia una tendenza costituzionale insita nell’essere umano”.Chiara CameraniLa pratica del cannibalismo, ovvero del mangiare membri dellaContinua a leggere “Antropofagia: atti cannibalici connaturati negli esseri umani”

Junko Furuta, ”il caso della liceale nel cemento”.

Il caso di Junko Furuta conosciuto come “il caso della liceale nel cemento” è quello di un’adolescente giapponese che il 25 Aprile 1988 venne rapita per poi essere stuprata e torturata per 40 giorni fino alla sua morte avvenuta il 4 gennaio 1989 alla tenera età di 17 anni. Dopo la morte il corpo venneContinua a leggere “Junko Furuta, ”il caso della liceale nel cemento”.”

Il caso Cucchi

Uno dei casi più tristemente noti all’opinione pubblica italiana, nonché quello dai risvolti più sorprendenti, è indubbiamente quello relativo alla morte del trentunenne romano Stefano Cucchi, avvenuta il 22 ottobre 2009 presso l’ospedale Sandro Pertini di Roma. La vicenda, resa pubblica dall’incessante lavoro della sorella Ilaria, ebbe inizio alle ore 23:30 del 15 ottobre 2009,Continua a leggere “Il caso Cucchi”

Colloquio criminologico: il linguaggio del corpo può smascherare una menzogna?

Sin dalle origini dell’umanità è accertato il ricorso all’utilizzo del linguaggio del corpo al fine di comunicare qualcosa a qualcuno. La pratica del comunicare, rappresenta una relazione di carattere cognitivo, emozionale, operativo, tra persone che diventano, in diversa misura, reciprocamente dipendenti e comprensive. Alcuni autori, tra cui P. Watzlawich, J. H. Beavin e Don D.Continua a leggere “Colloquio criminologico: il linguaggio del corpo può smascherare una menzogna?”